TESI DI LAUREA

Frequentemente il Consorzio riceve richieste di collaborazione da parte di studenti universitari che dedicano le proprie tesi di laurea al Palio e alle Contrade. Alcuni laureandi, italiani e stranieri, coinvolgono il Consorzio a lavoro pressoché ultimato per ricevere una sorta di approvazione del proprio studio, che viene quindi visionato dall’Amministratore Delegato Area Immagine e Comunicazione per suggerire eventuali correzioni laddove si renda necessario, possibili integrazioni e opportune precisazioni; molti altri chiedono invece al Consorzio informazioni, documentazione, immagini da utilizzare a corredo del proprio lavoro, bibliografia da consultare, contatti per approfondire l’argomento, per svolgere interviste, per visitare le sedi museali e le Società di Contrada; in questi casi il Consorzio garantisce una sorta di tutoraggio che accompagna il lavoro nelle diverse fasi, stabilendo talvolta relazioni durature con studenti particolarmente sensibili al fascino del Palio e desiderosi di avvicinarsi al vissuto contradaiolo al di là dell’esperienza accademica.

Sono numerose le tesi sul Palio e sulle Contrade, analizzati da diversi punti di vista, storico, antropologico, artistico, economico, seguite o approvate dal Consorzio nel corso degli anni e discusse non solo a Siena e in Italia ma anche all’estero: 2010, Gianni Neri (Università di Siena), Alessandro Pagni (Università di Firenze) e Daniela Murador (Università di Torino); 2011, Giulia Cerretani, Matteo Caruso (Università di Siena); 2012, Andrea Bassi (Università Cattolica di Milano), Marta Del Rio (Università di Verona); 2014, Stefano Nava (Università di Bergamo), Federica Pala (Università di Siena); 2015, Jenna Viales (Università di Nantes), Serena Zagni (master presso Leeds Beckett University); 2018, Enea Zoli (Università di Bologna); 2020, Francesco Castellani (Università di Firenze).

TESI
Un paio di titoli curiosi per le tesi di Valentina Magliozzi, “Il Palio di Siena tra moda e tradizione. Emilio Pucci protagonista di un successo” (Università di Firenze, 2009) e “Dal Monte di Pietà alla Spa – Valori e successo del Monte dei Paschi di Siena” di Virginia Santilli (Rouen Business School, 2012), seguita dal Ctps relativamente ai rapporti fra Banca e Contrade.


In particolare le monture sono state invece oggetto della tesi di Sara Borroni (2009, Accademia di Belle Arti di Brera), mentre ai drappelloni sono state dedicate le tesi di Emma Caviasca (2013, Università La Sapienza di Roma) e di Altea Agostinelli (2020, Università per Stranieri di Siena).


Sulle Contrade e sul loro significato sociale, culturale e antropologico sono incentrate le tesi di Sara Winkhaus, “Der Palio von Siena - Mehr als nur ein Pferderennen” (2006, Università di Passau), Anne Laure Simon (2009, Rouen Business School), Mia De Nardi (2012, Ohio University), Margherita De Matteis (2018, Università IULM di Milano), Alyssa Erspamer (2020, Università di Manchester), nonché l’importante lavoro accademico di Adam Kenny per l’Università di Oxford “La socialità contemporanea a Siena: uno studio antropologico (2019).
Fra le tesi più recenti seguite dal Consorzio, infine, “Immagini sul Palio di Siena” di Lorenzo Gonnelli (Università di Firenze) e “Tre merli: città di Siena e turismo” di Stella Sampieri (Nuova Accademia di Belle Arti di Milano).

attiafav

Consorzio per la Tutela del Palio di Siena

INTESTA

Via di Città, 36 -  Siena - Italy
Tel. +39 0577 43875 - info@ctps.it

Cookie Policy Privacy Policy

CREDITS